fbpx

Agosto 26, 2018

SERATA FINALE DI STAGIONE 2018

L'autore di questo post è  Alessandro Riccucci 

Serata Finale di Stagione 2018 con The Orobians & Soul Rockers 2018

 

Sabato 8 settembre dalle ore 15:00 presso il Lago Verde - Rimigliano - San Vincenzo

 

 

THE OROBIANS: VENTI ANNI DI SKA

The Orobians nascono nel 1997, quando alcuni amici musicisti decidono di creare una band ispirata alla nota band The Skatalites. Contrabbasso, batteria, chitarra, pianoforte, sax baritono, sax tenore, tromba, trombone, e flicorno baritono, una voce e tanto amore per la musica ska. L’unione di tante anime musicali vicine ma non completamente sovrapponibili ha dato vita a un groove e uno stile musicale unico che li caratterizza come la seconda miglior band italiana di questo genere.
A livello musicale c’era tutto: mancava ‘solo’ il nome. Come le grandi band della tradizione ska original dei ’60 giamaicani e rocksteady a cui si ispirano, si decide di chiamare la band con un toponimo dell'area di origine: essendo la maggior parte dei componenti originari dall’area di Bergamo, la scelta non poteva essere che The Orobians.
L’amore per la musica ska di alcuni dei componenti della band nasce direttamente dal periodo culturale Underground, che attorno agli anni '80/90 era permeato da sottoculture musicali e band indipendenti; alcuni provengono dal Reggae, migrati allo ska successivamente, mentre altri, dopo aver ascoltato "One step Beyond" dei Madness, si sono orientati alla Giamaica anni '60 di Prince Busters. Alcuni dei membri degli Orobians, con oltre venticinque anni di ska all’attivo, potrebbero essere inseriti nell'albo nazionale dei musicisti di genere, avendo suonato per anni con band storiche come gli Arpioni dei quali sono anche fondatori. Altri componenti, provenienti da gruppi jazz, pop, rock, si sono avvicinati a questa musica proprio grazie agli Orobians stessi.
Le band che hanno maggiormente influenzato la musica degli Orobians sono ovviamente gli Skatalites, Prince Busters, Toots and the MaYtals, Laurel Aitken con cui Riccardo “Rico” Capelli ha avuto modo di suonare in tournee. Comunque, in generale, tutta la musica fatta in Giamaica fra gli anni '60 e il 2017.
The Orobians hanno aperto il concerto di Manu Chao a Genova, hanno accompagnato l'artista Tonino Carotone in molte performance, hanno fatto da gruppo spalla alla storica band d'oltre manica Trojans, ma vogliamo ricordare con estremo piacere, l'apertura del concerto della band grazie alla quale tutto questo è iniziato, i mitici Skatalites, i "padrini dello Ska". In questi anni The Orobians hanno suonato nei maggiori festival europei, Germania, Francia, a Bratislava, allo Skaville Festival di Zagabria. The Orobians hanno oggi notevole seguito, anche grazie alla Rete, in Messico e in tutto il sud america ma anche nel sud est asiatico e Indonesia e Australia.
The Orobians hanno all'attivo ben 6 album, incluso il nuovissimo “Oro Pulp”, alcuni dei quali pubblicati anche su vinile solo per il mercato estero; alcuni loro brani sono stati inseriti in raccolte e compilation di etichette straniere di genere, a diffusione internazionale.
The Orobians sono stati primi per sei settimane nella classifica di “Popolare Network” nel 2000 con il brano “Christine Keeler” che li ospita in varie trasmissioni in diretta. La RAI ha utilizzato alcuni brani del loro repertorio come sigla di propri programmi: "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" e "Guaglione", vengono utilizzati come sigle di “Caterpillar” (RAI2), mentre il brano "Christine Keeler" è stato sigla della trasmissione “Verba Volant” (RAI3).
The Orobians continuano incessantemente l’attività live e partecipano a diversi Festival Reggae italiani e alla quarta edizione dell’International Jazz Day, manifestazione internazionale promossa nel 2013 dall’UNESCO e dal leggendario pianista Herbie Hancock con la finalità di tutelare, diffondere e celebrare la musica jazz, quale strumento di integrazione, creatività e pace in tutto il mondo.
Periodici assestamenti dell’organico della band, vedono l’arrivo alla voce maschile di un artista di lungo corso dello ska italiano (Ugo “Mr. Uthman” Crescini) e un nuovo ed eclettico chitarrista/arrangiatore (Mr. Rudy Corbett); nasce inoltre la collaborazione con la cantante Giulia Spallino come guest fissa
Nel 2015 La band inizia a concretizzare l’esplorazione dello ska funk, incidendo in levare “Jungle Boogie” dei Kool & the Gang e registrando un cliccatissimo videoclip, nonché un riarrangiamento di “Stayin’ Alive” dei Bee Gees .
The Orobians nel 2016 producono estemporaneamente un minifilm con la regia del pluripremiato Alessio Osio e la sceneggiatura di Alessandra Salvoldi dal titolo “OROPULP - Le regole della truffa perfetta” sulle note di un loro arrangiamento originale della colonna sonora di Starsky & Hutch, composto da 10 teaser di presentazione dei personaggi (uno per ogni componente) il videoclip vero e proprio (durata 7 minuti) e 4 clip di chiusura. Per un lavoro totale di oltre 18 minuti!
Nel 2017 continua l’attività live e la band comincia a lavorare all’album “OROPULP”.
Nel 2018 un loro brano (Escape) viene inserito nella compilation 35 anni di ska italiano in compagnia di grandi nomi illustri dello ska mondiale.
A marzo 2018, in occasione del ventennale della band, esce l’album ska funk “OROPULP”: 9 tracce originali per un gruppo fondamentale nel panorama della musica ska italiana.
LA FORMAZIONE OGGI:
Roberto "Roby" Ambrosioni – Keyboards
Stefano Bosio – Trumpet
Riccardo "Rico" Capelli – Baritone Sax
Rudy Mr.Corbetta – Guitar
Gabriele Cortinovis – Bass
Giuseppe "Beppe" Generoso – Alto Sax
Stefano "Bunny" Marciali – Drums
Erik Peverelli – Tenor Sax
Ugo "Mr. Uthman" Crescini – Vocals
Giulia "The Queen" Spallino -Vocals
Guest: Pier Muccio T-Bone

DISCOGRAFIA:
1999 - Jamaica Monofonica
2000 – The Orobians Jamaican Tunes
2002 – Disco Giallo (limited edition)
2004 – Jamaican-Italian Connection
2007 – Come and party with the Orobians Anniversary album (prodotto dalla Mad Butcher Records)
2013 – Slave to the riddim (cd distribuito dalla Maninalto Records)
2013 – Slave to the riddim (vinile prodotto dalla Mad Butcher Records)
2018 – Oropulp (distribuito dalla Maninalto Records)

★About SOUL ROCKERS SoundSystem★
Il Suono della Strada prende forma, poiché per questo tutto è stato calcolato, raggiunto e costruito. Presentiamo al mondo il neonato sound di Francesco aka Scratching Sounds e Nico. Una vita di Selecta, di live, una vita di ascolti, Soul Rockers è la notazione musicale che nasce dai giorni nostri, da questo tempo,solido e diretto. Rifacimento dei primi sound “60’s original” in tutte le sue sfumature, con scoop doppio cono a 4 vie, volendone sintetizzare l’essenza in due parole, possiamo dire semplicemente old style! Due parole che dicono molto, come due selecter, con due selezioni, diverse ma con lo stesso filo conduttore e l’identico amore per quella concezione di suono che ha semplicemente devastato emozionalmente le rispettive identità. Ska, rock-steady, early reggae, roots-dub, fino ad arrivare agli 80’s, ma sempre rimanendo sul concetto di originalità, senza perdersi nel groove che non gli appartiene. Soul Rockers è di fatto una missione, una trasmissione: ogni uomo una radio. La “mission” di Soul Rockers Sound System ! Quindi, per gli amanti dei suoni autentici, di quelle culture che nascono da lontano e che ancora oggi rimangono vive grazie alla passione di persone che ci investono l’esistenza stessa…... Soul Rockers Sound System !
★★★★★★★★★★★★★★★★★★★★★★★★


serata di chiusura stagione 2018

No ACF gallery field data found

Potrebbe interessarti anche...

IL BLOG DI SAN VINCENZO
Top
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram