fbpx

Agosto 9, 2018

SAN VINCENZO PER GIAMPAOLO TALANI

L'autore di questo post è  Alessandro Paolicchi 

San Vincenzo per Giampaolo Talani

 

 

Martino Talani racconta a Mare a San Vincenzo come è nata l’idea delle proiezioni:

 

Mio padre, Giampaolo Talani, ha sempre avuto l'idea di proiettare le sue opere sui palazzi delle città, un modo per creare una mostra a cielo aperto, per regalare al pubblico la possibilità di entrare nel suo mondo.

La prima volta, il primo esperimento, fu in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della firma dei Trattati Europei, con la proiezione dell'opera “L'angelo con la conchiglia” sulla facciata di Palazzo Wedwkind in Piazza Colonna a Roma.

Successivamente, nell'estate 2017, altre opere sono state proiettate sui muri dei palazzi del borgo del comune di Lovere, sul lago di Iseo, con grande successo di pubblico e critica.

Nel 2018, dopo la scomparsa di mio padre, l'amministrazione comunale mi ha manifestato l'intenzione di volere organizzare qualcosa di importante, per omaggiare la sua arte, pensando in un primo momento ad una mostra da allestire nelle sale della Torre.

Contemporaneamente sono stato contattato per richieste di questo tipo anche dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dal Comune di Roma.

Ho suggerito all'amministrazione di San Vincenzo di fare qualcosa di diverso, di ripetere l'esperimento di Lovere, di pensare ad un progetto che permettesse la proiezione delle opere sulle pareti dei palazzi, seguendo il desiderio che mio padre ha sempre avuto, quello di mostrare ad un grande pubblico l'arte e tutta la sua bellezza.

Siamo partiti quindi dall'idea di una mostra in un luogo chiuso e siamo arrivati ad organizzare un evento per tutta l'estate, creando un ambiente magico, con un progetto di luci, colori e immagini proiettate all'esterno.

Ringrazio personalmente il sindaco Massimo Bandini e l'assessore alla cultura Maria Favilla che hanno voluto con determinazione portare avanti questo progetto, superando tutti i problemi che si sono presentati sia di tipo economico, di tempistica e di carattere logistico.

Ringrazio ancora la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, il cui direttore generale Fabrizio Mannari ha accolto con entusiamo l'iniziativa con un importante apporto economico e il tecnico Umberto Carpitelli per la grande professionalità dimostrata nel soddisfare tutte le richieste degli architetti di Proietta, la società che sviluppato il progetto con le indicazioni e l'aiuto di Laura Farina.

Infine rivolgo un sentito apprezzamento a tutti i dipendenti del comune di San Vincenzo, che si sono prodigati nell'assistenza tecnica e logistica per l'attuazione del progetto.

Prossimamente stiamo valutando la possibilità di ripetere questo evento a Bressanone, a Morat in Svizzera, a Livorno e a Firenze, in occasione della mostra che si terrà nel mese di maggio 2019.

 

foto di san vincenzo per Giampaolo talani


[ngg_images source="galleries" container_ids="45" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="600" gallery_height="400" cycle_effect="fade" cycle_interval="10" show_thumbnail_link="1" thumbnail_link_text="[Show thumbnails]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]

No ACF gallery field data found

Potrebbe interessarti anche...

IL BLOG DI SAN VINCENZO
Top
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram