PINO NINFA


PINO NINFA

11/12 agosto 2018 Torre di San Vincenzo

 

In collaborazione con Musicastrada, OndaSuOnda Music Festival e il Comune di San Vincenzo, abbiamo quindi l’onore di ospitare una delle figure più importanti della fotografia musicale internazionale.

A ospitare l’evento la splendida cornice della Torre di San Vincenzo e della sala della Torre, che accoglieranno gli allievi per i due giorni di lavoro.

Il workshop si propone di affrontare il tema del reportage in ambito musicale, sviluppando un percorso dove la parte documentativa si affiancherà all’indagine fotografica, per cercare di superare il limite della rappresentazione di un evento. Questa si colloca troppo spesso all’interno di canoni convenzionali, sviluppando dinamiche consuete, con poca attenzione al rapporto fra musica e immagine, impedendo di fatto una crescita generale sia per le modalità comunicative dell’evento, che con la ricerca di ogni fotografo.

Per fare questo, Musicastrada e Onda su Onda offriranno la cornice ideale per sviluppare le idee esposte. Dal palco agli spazi circostanti, ambiente e musica interagiranno all’insegna della ricerca, evidenziando tra l’altro, che il palcoscenico dove i musicisti si esibiscono è spesso per loro quello della vita: è li che molti di loro sono stessi più che altrove. Le storie saranno pronte per essere catturate dagli obiettivi e dalle idee.

I partecipanti sono invitati a preparare un portfolio, una selezione di dieci scatti circa, che verranno letti e commentati dal maestro insieme alla classe.

La prima giornata è la data del concerto, i partecipanti, dopo aver lavorato dal mattino in aula con il Maestro, documenteranno la tappa del Festival, con il concerto dei Saodaj’ Dalle ore 18 circa il porto di San Vi sarà il teatro del montaggio, del sound-check, dell’arrivo del pubblico e infine, alle ore 22 circa, del concerto vero e proprio.

Guidati da Pino Ninfa, i fotografi avranno uno speciale pass che gli permetterà di accedere al palco, lavorare con gli artisti e raccontare l’evento musicale aiutati dal lavoro svolto. Il secondo giorno sarà invece dedicato alla revisione, all’analisi e al confronto sugli scatti effettuati.

Il workshop è a numero chiuso per un massimo di 15 partecipanti, per informazioni scriveteci a info@scuolafotografando.com o contattateci al 391 7087106.

PROGRAMMA DELLE GIORNATE:
1° giorno Sabato 11 Agosto
ore 9,30 ritrovo dei partecipanti presso la Sala Consiliare della Torre di San Vincenzo
ore 9,45 inizio workshop
ore 11,30-11,45 coffee break
ore 12,45-14,30 pausa pranzo (il pranzo non è compreso nella quota di iscrizione)
ore 16,30 coffee break
Dalle ore 18 circa inizio della parte pratica: i fotografi seguiranno le fasi del montaggio del palco, del sound-check e dell’arrivo del pubblico.
Ore 22 circa: inizio del concerto.

2°Giorno Domenica 12 Agosto
Dalle ore 10,00, presso la Sala Consiliare, revisione, analisi e confronto degli scatti effettuati.

https://www.facebook.com/events/220767671872612/

PINO NINFA BIO

Pino Ninfa Nel 1999, in collaborazione con il Consolato Argentino e con l’editore Marcos, pubblica il volume “Nero Tango”, una indagine sul mondo del tango da Buenos Aires all’Europa. In seguito ha continuato questa ricerca che ha portato, nel 2005, ad un nuovo progetto sul mondo del tango e l’Argentina, allargato al mondo dei vini argentini a cura di AIVIE Associazione Produttori Vini Argentini. Nel 2000, con l’organizzazione Emergency, realizza in Cambogia un reportage sull’ospedale di Battambang e sui luoghi ancora minati in quelle zone. La Regione Marche nel 2001-2002 gli ha commissionato la campagna pubblicitaria sui treni Eurostar, mentre la brand della Lever Fabergè “Dove”, nel 2003, gli ha affidato il calendario sull’universo femminile. Per Porsche segue diversi progetti fra cui nel 2001 il reportage “Come un racconto chiamato jazz”, un viaggio di 5.000 chilometri a bordo di una porche, da New Orleans a New York sulle strade della musica. Nel 2004 porta a termine il progetto La Fete Africaine in Senegal diventato, una mostra per un progetto speciale con lo scultore Ndary Lo, a Vicenza a maggio 2005. Nel 2005, con l’Associazione Amani a Nairobi, inizia un progetto con i bambini di strada e il loro recupero e inserimento nel mondo del lavoro. Le fotografie di questo lavoro sono diventate il calendario 2006 di Amani, per i 10 anni di attività.Negli ultimi anni realizza progetti multimediali con musica e fotografia insieme a importanti musicisti nel campo della musica jazz .E’ presidente dell’associazione PIM (poesia-immagine-musica) che si occupa della diffusione e organizzazione di mostre e seminari di fotografi musicali. Docente di workshop sulla fotografia in varie città in Italia e all’estero.

Un suo ultimo progetto di maggio 2012 è dedicato alla castagna amazzonica fra Perù-Bolivia e Brasile per il festival della Bio Diversità che si terrà in Autunno a Milano.

Pino Ninfa con Fotografando al MusicastradaFestival 2018


Pino ninfa

Share This Post On