Mauro Ottolini

Mauro Ottolini e “Ottovolante”

La piccola orchestra di Mauro Ottolini, che si presenta in questa band anche come cantante e trombonista, riunisce 11 eccezionali strumentisti, a rendere omaggio alla grande musica italiana che dal dopoguerra ad oggi fece ballare intere generazioni.

La band è ispirata alle orchestre dei primi varietà di Rete Uno che fecero diventare noti al grande pubblico musicisti, direttori d’orchestra ed autori come Gorni Kramer, Pippo Barzizza, Carlo Alberto Rossi, Armando Trovaioli, Ennio Morricone, Domenico Modugno, Fred Buscaglione Renato Carosone, Trio lescano, Natalino Otto, e moltissimi altri……..

Organico: 

Mauro Ottolini  – voce e trombone

Daniele Giardina- tromba

Paolo Malacarne – tromba

Enrico Peduzzi – alto sax

Steve Menato – tenore e clarinetto

Corrado terzi – baritono

Simone Pederzoli- trombone 

Matteo Del Miglio – trombone basso

Federico De Vittor- pianoforte

Giulio Corini – Contrabbasso

Paolo Mappa – batteria

 Mauro Ottolini è uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano, tanto che nel 2013 si aggiudica il premio della critica nazionale “TOP JAZZ” come miglior musicista dell’anno. Si diploma in Trombone nel 1993 con il massimo dei voti al conservatorio di Verona, sotto la guida del M Lorenzo Rigo, e qualche anno piu tardi si diploma in jazz al conservatorio di Trento con il M Franco D Andrea..

Mauro Ottolini è un polistrumentista,il suo principale strumento è il trombone, ma contemporaneamente suona e approfondisce il linguaggio di tutti gli ottoni, come il Sousaphone, la tromba, il flicorno, la tromba bassa, líeuphonium. Negli anni viene riconosciuto come abile compositore e arrangiatore vincendo più volte riconoscimenti dalla critica. Collabora stabilmente con Franco D Andrea, e Enrico Rava..

Ha suonato e inciso oltre 300 dischi e vanta collaborazioni con Kenny Wheeler, Dave Douglas, Paolo Fresu, Trilok Gurtu, Stefano Bollani, Jan Garbarek, Carla Bley, Frank Lacy, Steve Swallow, Tony Scott, Han Bennink, Maria Schneider, Gary Valente, Steve Turre, Sean Bergin , e molti altri. 

Collabora anche con alcuni grandi nomi della black music come Grace Jones, Gino Vannelli, Amy Stewart, Joe Bowie (Defunkt). Per circa una decina d anni ha suonato stabilmente con il grande cantautore Vinicio Capossela incidendo con lui alcuni importanti lavori come “Solo Show” live video e cd, e l’opera “Marinai Profeti e Balene”.

Ha suonato, arrangiato e inciso con con musicisti della scena pop italiana come  Negramaro, Malika Ajane, e con i Subsonica in occasione di Umbria jazz 2015.

Ha suonato, arrangiato e diretto l’orchestra di San Remo in occasione del 50 anniversario della scomparsa di Luigi Tenco, e collaborato con Morgan, Noemi, Marina Rei, Ascanio Celestini.

Ha collaborato inoltre con Patty Pravo (arrangiatore e direttore d orchestra nel disco live al teatro Romano VR), Gino Paoli, Giuliano Sangiorgi, Elio (delle storie tese), Daniele Silvestri, Karima, Gaetano Curreri, Teatro degli orrori, EDDA, Gino Pacifico, Renzo Rubino, Motta, Petra Magoni,… 

Ha collaborato inoltre con il prestigioso PREMIO TENCO, arrangiando e accompagnando con il suo 5etto  Rossana Casale, Alberto Fortis, Diodato, Lucio Dalla e moltissimi altri musicisti italiani e stranieri. Ha insegnato alla NEW YORK UNIVERSITY, e tenuto corsi in importanti scuole e conservatori, tra questi il conservatorio di jazz superiore a Parigi, una delle più importanti scuole in europa.

Ottolini è ideatore e leader di molti progetti musicali che si sviluppano in veri e propri lavori concettuali sconfinando in forme di arte che si intrecciano con la sua musica… Ha tenuto concerti in tutto il mondo,suonando nei piu importanti festival e teatri..

Nel 2016 è stato proclamato dall’ UNESCO “Ambasciatore alla cultura nel Veneto.

mauro ottolini
Share This Post On