Dolci di Carnevale


Dolci di Carnevale

 

Tra poco arriverà il periodo più colorato e scherzoso dell’anno: Carnevale! E non appena ci penso mi vengono in mente le sfilate di carri allegorici, i veglioni in maschera, stelle filanti, coriandoli e baldoria… ma non solo! Per festeggiare il Martedì Grasso, infatti, in Toscana prepariamo alcuni dolci tradizionali del Carnevale.

Di seguito vi propongo 2 golose ricette che mi prepara mia nonna fin da quando ero piccola, e che non possono proprio mancare sulle nostre tavole durante la festa più divertente ed attesa dai bambini!

1. i Cenci

I cenci fritti sono indubbiamente il piatto tipico del Carnevale: si tratta di rettangoli di pasta dolce fritta, ricoperti con lo zucchero a velo. Sono facilissimi da preparare e molto deliziosi.

Unite a 300 grammi di farina, 2 uova leggermente sbattute, 3 cucchiai di olio d’oliva toscano e 100 grammi di zucchero.
Lavorate la pasta fino a che non diventa liscia, dopo di che stendetela fino ad avere una sfoglia alta un paio di millimetri e tagliatela in rettangoli lunghi e stretti.
Friggete i rettangoli di pasta nell’olio caldo finché non diventano gonfi e dorati, quindi scolateli e cospargeteli di zucchero a velo.

2. Frittelle di riso o frittelle di San Giuseppe

Un’altra prelibatezza tipica della Toscana sono le frittelle di riso di San Giuseppe, preparate sia per la festa del papà che nel periodo del Carnevale. Necessitano di un pochino di tempo per cucinarle, ma fidatevi che ne vale assolutamente la pena!

Lessate 500 grammi di riso in una pentola con latte intero ed acqua (circa 250 ml di entrambi) insieme ad una stecca di vaniglia per insaporire. Fate raffreddare bene il riso, poi unite 3 uova, un bicchierino di rum (o di vin santo), 100 grammi di zucchero, 2 cucchiai di farina, una scorzetta di arancia grattugiata ed un pizzico di sale. Lasciate riposare l’impasto per un’ora. Dividete l’impasto in piccole palline, lavorandole bene con le mani, e poi friggetele nell’olio bollente, finché non diventano belle dorate. A questo punto basta una spolverata di zucchero (gramolato o a velo) e il dolce è servito!

 

Conoscete altri dolci toscani da preparare per Carnevale? Quali sono i dolci tipici della vostra regione che si cucinano a Carnevale?


dolci di carnevale

Author: Giulia Toninelli

Appassionata di turismo e di promozione del territorio. Sognatrice, curiosa, social. Amo viaggiare, adoro gli animali e mi piace scattare fotografie.

Share This Post On