Marea a San Vincenzo


 Marea a San Vincenzo, indicazioni per una più proficua azione di pesca.

Le maree determinano un periodico abbassamento ed innalzamento del livello del mare dovuto in particolare all’attrazione gravitazionale della Luna. Si possono verificare da una a due maree il giorno secondo la posizione geografica con discrepanze anche notevoli nell’ampiezza.

Le maree sono classificate in:

  • Maree Sigiziali, che si determinano dopo le fasi di Luna Piena, e sono quelle che provocano escursioni massime nell’ampiezza.
  • Maree delle Quadrature che si determinano nel primo e nell’ultimo lunare, e sono quelle che hanno ampiezze minime.

Il fenomeno non è regolare, infatti mentre in alcune zone le maree seguono questo ritmo (es. maree atlantiche), in altre zone si verifica 1 alta marea ed 1 bassa marea nell’intero giorno lunare. Altra caratteristica variabile è l’Ampiezza della marea, ovvero la differenza tra il livello minimo e quello massimo raggiunto dalle acque.

Le maree si distinguono in:

  • Maree sizigiali: quelle che si verificano poco dopo le fasi di Luna Nuova e di Luna Piena (dette sizigie), ed hanno ampiezza massima.
  • Maree delle quadrature: che si verificano in corrispondenza del Primo quarto di Luna e dell’ Ultimo quarto (dette appunto Quadrature), ed hanno ampiezza minima.

Fondamentalmente è l’attività alimentare dei pesci che viene condizionata da queste fasi; in corrispondenza della marea che sale questi si avvicinano alla costa per nutrirsi, mentre con marea calante tendono ad allontanarsi.

http://www.meteopesca.com/it/toscana/san-vincenzo


leccia